Pre-loader

Visita l’arte: mostre, passeggiate, chiese, escursioni all’insegna della solidarietà

Visita l’arte: mostre, passeggiate, chiese, escursioni all’insegna della solidarietà

Visita l’arte: mostre, passeggiate, chiese, escursioni all’insegna della solidarietà

Roma – Itinerari e proposte per appassionati, amanti e curiosi alla scoperta delle cose belle.

 

Il nuovo calendario dell’iniziativa VISITA L’ARTE vi guiderà durante la prima metà del 2014 alla scoperta di chiese, tesori nascosti di Roma, mostre e siti Unesco fuori porta.

Offerta minima per ogni visita guidata: €10 (il ricavato dell’iniziativa è destinato alla Fattoria Biologica del Progetto di Antsirabe in Madagascar).
Il biglietto di ciascuna mostra è da considerarsi a parte (più eventuale costo di prenotazione e noleggio radiocuffia quando necessario).

Sabato 11 gennaio 2014, ore 10

Chiese di Roma: S. Cecilia in Trastevere

Biglietto €5 + Radiocuffie €1,50 + €10 quota MAIS Onlus

Durata: 2 ore – Appuntamento: piazza S. Cecilia in Trastevere
Max 20 partecipanti
Dedicata alla santa patrona della musica, dei musicisti e dei cantanti, martirizzata nel III secolo a Roma, la basilica sorge sul titulus ceciliae attestato già dal V secolo. Eretta in forme basilicali nel IX secolo da Pasquale I venne fortemente rimaneggiata specialmente nei secoli XVII e XVIII. Presenta notevoli testimonianze del medioevo come il mosaico absidale, il ciborio di Arnolfo di Cambio e gli affreschi del Cavallini; degni di nota la statua di S. Cecilia di Stefano Maderno, posta sotto l’altar maggiore e gli interventi scenografici di Sebastiano Conca (soffitto) e Ferdinando Fuga (architettura).
Domenica 19 gennaio 2014, ore 18.15
Mostre: Il Tesoro di Napoli
Biglietto €8 + €10 quota MAIS Onlus
Durata: 2 ore – Appuntamento: ingresso della Fondazione Roma Museo – Palazzo Sciarra, Via Marco Minghetti 22 (via del Corso).

Max 25 partecipanti


Per la prima volta al di fuori della città di Napoli viene presentato il leggendario Tesoro del Santo, insieme a documenti originali, dipinti, sculture, disegni e arredi sacri, che restituiscono la straordinaria storia di un culto, una città, un popolo. Sette secoli di storia, un viaggio attraverso donazioni di papi, imperatori, re, uomini illustri e persone comuni, per ricostruire uno dei più importanti e ricchi tesori d’arte orafa al mondo. San Gennaro è il santo cattolico più famoso e conosciuto nel mondo e vanta venticinque milioni di devoti sparsi in tutto il mondo. Il Tesoro a lui dedicato, unico nel suo genere, si è formato lungo settecento anni di storia, grazie alle numerose donazioni e si è mantenuto intatto da allora, senza mai subire spoliazioni e senza che i suoi preziosi fossero venduti. In mostra si analizza il culto del santo e vengono mostrati due dei capolavori più straordinari della collezione: la Collana di San Gennaro, in oro, argento e pietre preziose, realizzata da Michele Dato nel 1679 e la Mitra, in argento dorato con diamanti, rubini, smeraldi e due granati, creata da Matteo Treglia nel 1713.

Sabato 25 gennaio 2014, ore 11
Mostre: Cézanne e gli artisti italiani del ‘900
Radiocuffie obbligatorie €10 + biglietto e diritti prenotazione + €10 quota MAIS Onlus

Durata: 2 ore – Appuntamento: via di S. Pietro in Carcere, ingresso mostra.

Max 28 partecipanti
Paul Cèzanne viene definito da Roberto Longhi, nel 1914, “il più grande artista dell’era moderna”. L’artista è avvertito da un lato come un innovatore, padre del cubismo e dell’arte pura, dall’altro come un classico, vicino ai grandi esempi della nostra tradizione.
La sua opera arriva anche in Italia, attraverso presenze sporadiche in varie esposizioni, dalla “Prima mostra di impressionismo francese” a Firenze del 1910 (curata da Ardengo Soffici) alla rassegna a lui dedicata nel padiglione francese nella Biennale veneziana del 1920, con 28 dipinti provenienti quasi esclusivamente dalle collezioni fiorentine Fabbri e Loeser, poi disperse negli anni Venti.

La mostra, pertanto, intende indagare quanto l’esempio del grande pittore francese, mescolato ad altre suggestioni e complicato dall’attrazione per Picasso e il cubismo, sia stato stimolante per gli artisti italiani da Umberto Boccioni a Carlo Carrà, da Giorgio Morandi a Gino Severini fino ad arrivare agli artisti astratti.

Sabato 8 febbraio 2014, ore 15
Siti archeologici e scavi: Case Romane al Celio
Radiocuffie €1,50 + biglietto e diritti di prenotazione (€7 intero – €5 ridotto – gratuito under 12) + €10 quota MAIS Onlus
Durata: 2 ore – Appuntamento: Clivo di Scauro (sotto la basilica dei SS. Giovanni e Paolo al Celio)
Max 30 partecipanti

Sotto la basilica dei Ss. Giovanni e Paolo al Celio, si estende uno straordinario complesso di edifici residenziali di età romana, identificati tradizionalmente con la casa in cui i Ss. Giovanni e Paolo abitarono e furono sepolti, dopo avervi subito il martirio sotto il regno dell’imperatore Giuliano l’Apostata (361-363 d.C.). Il complesso archeologico che fu scoperto nel 1887 dal rettore della basilica omonima Padre Germano di S. Stanislao, svela un suggestivo itinerario attraverso oltre 20 ambienti ipogei su vari livelli, in parte affrescati con pitture databili tra il III secolo d.C. e l’età medievale. Essi mostrano uno spaccato di vita quotidiana ed un’interessante commistione di temi culturali e religiosi. Da caseggiato popolare (insula) a ricca domus, fino alla costruzione del titulus cristiano.

Sabato 22 febbraio 2014, ore 10.30 –> RIMANDATA a data da destinarsi
Chiese di Roma: SS Cosma e Damiano
Radiocuffie €1,50 + €1 offerta alla chiesa + €10 quota MAIS Onlus

Durata: 2 ore – Appuntamento: ingresso della Chiesa, via dei Fori Imperiali 1

Max 30 partecipanti

Dedicata ai santi medici Cosma e Damiano la chiesa rappresenta un interessantissimo esempio di continuità fra costruzioni pagane e cristiane; l’edificio, infatti, nel 527 su iniziativa di papa Felice IV, va ad occupare alcuni ambienti del Foro della Pace che vengono perciò riutilizzati ed adattati alla sua nuova funzione e ad inglobare, verso il Foro Romano, il cosiddetto Tempio del Divo Romolo. Restaurata nel 1632 per ordine di papa Urbano VIII, fu rialzata di ben 7 metri, su disegno dell’Arrigucci (gli ambienti dell’antica basilica, con l’altare originario, sono visibili al livello inferiore). Degni di nota, al suo interno, i bellissimi mosaici risalenti al VI secolo, fortemente espressivi e importante testimonianza dell’iconografia cristiana delle origini.


Sabato 8 marzo 2014, ore 14
Musei e Gallerie: Musei Vaticani e Cappella Sistina
Biglietto e Radiocuffie obbligatorie €17,50 intero – € 9,50 ridotto (6-18 anni e studenti con documento) + €10 quota MAIS Onlus
Durata: 3 ore – Appuntamento: ingresso dei Musei Vaticani
Max 35 partecipanti
NOVITÀ
A seguito della grande richiesta di adesione a questa visita, replichiamo con un’altra data per dare, a tutti gli interessati, la possibilità di partecipare.

Sabato 29 marzo 2014, ore 15

I Musei Vaticani sono il risultato della passione dei papi per le opere d’arte, a partire da Giulio II il quale si fece costruire, in cima alla collina del Vaticano, il famosissimo cortile del Belvedere che doveva ospitare la sua collezione di antichità e che fu il nucleo originario di uno straordinario complesso architettonico volto a proteggere, conservare ed infine a valorizzare centinaia e centinaia di opere di tutte le epoche fino ad arrivare ai giorni nostri. Al suo interno sono visibili sculture, dipinti, affreschi, arredi sacri, arazzi, suppellettili di ogni genere ordinatamente esposti nelle sezioni che compongono l’itinerario di visita dei Musei Vaticani e che comprendono anche le famose Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina. La chiesa fu affrescata sul finire del 1400 dal gruppo dei più importanti pittori toscani inviati a Roma da Lorenzo il Magnifico alla corte di papa Sisto IV sia dall’eccelso Michelangelo che nel corso del 1500 diede una formidabile prova delle sue doti di pittore nella Volta e nella parete di fondo col Giudizio Universale.

Sabato 29 marzo 2014, ore 11 ore 11.20

Mostre: Frida Kahlo – Scuderie del Quirinale

Biglietto, Radiocuffie obbligatorie e prenotazione €9 + €10 quota MAIS Onlus
Durata: 2 ore – Appuntamento: ingresso Scuderie del Quirinale
Max 25 partecipanti
Intorno alla figura e all’opera di Frida Kahlo (1907-1954) si è formato un vero e proprio mito.
L’artista, infatti, oltre ad essere simbolo dell’avanguardia artistica ed icona indiscussa della cultura messicana del Novecento, è anche venerata anticipatrice del movimento femminista, marchio di culto del merchandising universale, seducente soggetto del cinema hollywoodiano.
Affascina di lei l’inestricabile legame arte-vita connotato da eventi tragici (pensiamo al terribile incidente che la segnò nel corpo per tutta la vita) ma pure riflesso delle trasformazioni sociali e culturali che portarono alla Rivoluzione messicana e che ad essa seguirono. Non a caso lo studio della sua opera permette di intersecare le traiettorie di tutti i principali movimenti culturali internazionali che attraversarono il Messico del suo tempo: dal Pauperismo rivoluzionario all’Estridentismo, dal Surrealismo a quello che decenni più tardi avrebbe preso il nome di Realismo magico.
Sabato 5 aprile 2014, ore 10:30 9.30
Chiese di Roma: Basilica di S. Pietro

Radiocuffie obbligatorie €1,50

+

€10 quota MAIS Onlus

Durata: 3 ore – Appuntamento: piazza S. Pietro, in testa al colonnato di destra

Nota bene: l’eventuale fila di attesa per l’ingresso alla basilica potrebbe ritardare l’orario di inizio della visita guidata

Max 35 partecipanti

Fulcro della cristianità, la basilica di S. Pietro venne eretta su volere e iniziativa di Costantino sul luogo del martirio (circo di Nerone) e della sepoltura dell’Apostolo (avvenuta nel cimitero ancora parzialmente visibile al di sotto della chiesa) diventando ben presto meta incessante di pellegrinaggio. L’intervento, audace ed ambizioso, di papa Giulio II causò la distruzione della primitiva basilica costantiniana per far posto ad un tempio maestoso, interamente ricostruito a partire dall’inizio del 1500 per concludersi oltre cent’anni dopo con la grandiosa facciata che reca, a caratteri cubitali, il nome di Paolo V Borghese.

Nel tempo la basilica si è arricchita, all’interno ed all’esterno, di opere d’arte di notevolissima fattura e ha potuto contare sulla presenza di importantissimi scultori, lapicidi, pittori, architetti, orafi, argentieri, mosaicisti (Pollaiolo, Filarete, Bramante, Raffaello, Michelangelo, Della Porta, Bernini, Borromini, Maderno, Canova, Manzù, ecc.) che, al servizio dei papi, hanno dato ineguagliabile prova delle proprie qualità.
Domenica 27 aprile 2014, ore 11 –> RIMANDATA a data da destinarsi
Passeggiate romane: le vie dell’acqua

Radiocuffie €1,50

+

€10 quota MAIS Onlus

Durata: 2 ore – Appuntamento: piazza Mattei (Fontana delle Tartarughe)
Max 35 partecipanti

Le innumerevoli fontane che caratterizzano il paesaggio urbano di Roma, poste nelle più belle piazze, agli angoli delle strade o lungo i vicoli ma anche all’interno dei palazzi storici, dimostrano quanto importante sia il tema dell’acqua pubblica per i romani. Realizzate per scopi pratici ma anche ornamentali e con funzione di abbellimento esse si presentano sotto forma di mostre d’acqua, vasche o bacini di raccolta ricchi di elementi decorativi architettonici e scultorei che conferiscono loro tratti distintivi singolari. Elemento di arredo urbano a testimonianza di epoche e stili differenti, le fontane di Roma sono un’ottima occasione per raccontare storie e vicende, aneddoti e curiosità che sapranno soddisfare il visitatore più esigente. Per esempio, lo sapevate che “Le fontane di Roma” sono anche un poema sinfonico di Ottorino Respighi?

Sabato 10 maggio 2014
MAIS in viaggo: Escursione giornaliera alla Reggia di Caserta (sito UNESCO) e S. Angelo in Formis
Quota di partecipazione: offerta minima €65
Durata: partenza ore 7.30 – ritorno a Roma ore 19.00

PARTENZA ore 7.30 – 1° punto di raccolta V. Giolitti 16 (deposito bagagli), Stazione Termini
8.00 – 2° punto di raccolta Parcheggio bus Fermata Metro Anagnina
10.30 – arrivo alla Reggia di Caserta, visita agli appartamenti reali e breve sguardo ai giardini
13.30 – pranzo in ristorante a pochi metri dalla Reggia (menù fisso)
15.00 – partenza per visita alla basilica S. Angelo in Formis
15.15 – arrivo e visita della basilica
16.30 – partenza per Roma
ARRIVO 18.30 – Metro Anagnina
19.00 – Stazione Termini
Numero minimo di partecipanti: 30. Max 50 partecipanti.
Nella quota è compreso: il pullman per l’intera giornata, le visite guidate alla Residenza Reale e alla Basilica di S. Angelo in Formis, il pranzo (menù fisso, acqua e vino inclusi).
Nella quota non è compreso: il biglietto di entrata alla Reggia di Caserta (sono previsti una serie di riduzioni e gratuità a seconda dell’età e appartenenza a categorie ben definite). Biglietto: intero €11 ridotto €5.50.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro il 12/04/2014.

Da sapere:
> In caso di comunicazioni dell’ultimo minuto, potete contattare:
Claudia Sonego [cell.] 3382890576
Rossella Rastelli [cell.] 3492955975
> Per prenotare:

Tel.: 067886163
Email: mais@mais-onlus.org

Al momento della prenotazione, indicare: nome e cognome, età (utile per il conteggio delle riduzioni previste), telefono e indirizzo email.

Ci si può prenotare fino a 3 giorni prima della visita.
In caso di disdetta, siete pregati di comunicarlo entro 3 giorni prima della visita per dare la possibilità a chi è in lista di attesa di poter partecipare.
> Presentarsi agli appuntamenti almeno 15 minuti prima dell’inizio della visita.
> Non acquistare il biglietto singolarmente così da poter usufruire degli eventuali sconti previsti.
> Le visite potrebbero subire cancellazioni improvvise, variazioni di orari, quote o programmi dovute a cause di forza maggiore o cambiamenti introdotti dai gestori dei siti inclusi nel programma oppure da imprevisti non dipendenti dalla volontà degli organizzatori.
La partecipazione è da intendersi libera e volontaria e perciò solleva l’organizzazione da qualsiasi responsabilità in caso di danni alle cose o alle persone.
Si declina ogni sorta di responsabilità per i danni che dovessero subire i partecipanti nel corso delle iniziative. Gli stessi dovranno direttamente proporre ricorso avverso i responsabili delle aree visitate o delle strutture ricettive.
Novità:
Si organizzano visite guidate su richiesta anche con aperture speciali ed in esclusiva, per gruppi piccoli e grandi, per parenti ed amici, colleghi di lavoro, al di fuori degli appuntamenti indicati nel programma.
Per informazioni:
Rossella Rastelli [cell.] 3492955975 [@] rossella.rastelli@libero.it

 

Visita l’arte: mostre, passeggiate, chiese, escursioni all’insegna della solidarietà

Visita l’arte: mostre, passeggiate, chiese, escursioni all’insegna della solidarietà