Scuola eSwatini (ex Swaziland)

banners-lungo-scarica-dom-adesione1-300x52 chiedi-maggiori-informazioni-300x52

STORIA

L' eSwatini, ultima monarchia assoluta in Africa, presenta criticità economiche e socio-sanitarie tipiche dei Paesi sub-sahariani. A Mahamba, zona rurale e molto povera, la produzione di legname è abbondante, mentre l’agricoltura e l’allevamento sono di mera sussistenza. La popolazione vive in capanne di fango prive di servizi igienici, acqua potabile ed elettricità e lotta quotidianamente contro il virus dell’HIV/AIDS. L’intervento di MAIS Onlus a Mahamba è iniziato nel 2004 con l’avvio di un progetto di sostegno a distanza finalizzato all’istruzione, in collaborazione con la scuola statale Tfokotani Primary. Il Ministero della Pubblica Istruzione dell'eSwatini aveva individuato questa scuola come la più povera della provincia dello Shiselweni.


OBIETTIVI

Il sostegno a distanza di MAIS Onlus nell' eSwatini si propone di:

  • consentire ai bambini poveri di completare il percorso scolastico e garantire loro una buona istruzione generale;
  • permettere ai ragazzi di conseguire un diploma, il quale fornisce la prospettiva di un lavoro sicuro;
  • valorizzare gli studenti meritevoli affinché possano accedere all’università;
  • formare i giovani rendendoli cittadini attivi e responsabili.

TRAGUARDI

Dal 2004 ad oggi, grazie al sostegno a distanza, MAIS Onlus ha permesso a 230 ragazzi di avere accesso all’istruzione. In particolare:

  • Nel 2015 Thaka si è laureato in Ingegneria;
  • due ragazzi che avevano abbandonato gli studi hanno usufruito di un programma di inserimento nel mondo del lavoro, che ha consentito al primo di conseguire la patente di guida e divenire autista e al secondo di lavorare come operatore nel settore alberghiero;
  • dal 2009 la Casa eSwatini (exSwaziland), che ospita bambini del progetto Scuola eSwatini, accoglie fino a 29 ragazzi sostenuti a distanza, orfani o abbandonati.

NECESSITÀ

MAIS Onlus attualmente sostiene a distanza 158 ragazzi della comunità di Mahamba. È possibile sostenere un ragazzo versando mensilmente due quote da 18 euro ciascuna, le quali possono essere suddivise tra più donatori. Ciascuna quota garantisce il pagamento della retta scolastica, che include i materiali didattici, le divise e tutti i servizi della scuola. Inoltre, parte della quota contribuisce al mantenimento della Casa eSwatini “The Loredana” e alla Clinica eSwatini (ex Swaziland) “Lunyati”, aperta nel gennaio 2008, che offre assistenza medica e infermieristica per l’intera comunità di Mahamba.

banners-lungo-scarica-dom-adesione1-300x52 chiedi-maggiori-informazioni-300x52