Progetto Belem Brasile

banners-lungo-scarica-dom-adesione1-300x52 chiedi-maggiori-informazioni-300x52

STORIA

Belem è una città del Brasile nordorientale in cui molte famiglie si trovano in condizioni di estrema povertà. Nella favela di Murenim, in particolare, diverse famiglie vivono in capanne di fango e non dispongono di acqua, luce o servizi igienici. Dal 1987 MAIS Onlus è presente in questo contesto con un progetto di sostegno a distanza finalizzato all’istruzione. Al progetto, curato dal referente Padre Savino Mombelli, si è affiancata nel 1998 l’Associazione Provida, formata da cittadini brasiliani con l’obiettivo di offrire un sostegno economico e alimentare alle famiglie della zona. Attraverso la collaborazione con l’Associazione Provida, MAIS Onlus ha dunque favorito il benessere non solo dei bambini sostenuti a distanza ma anche delle loro famiglie. Ad Agosto 2016 ci ha lasciati Padre Savino che è stato il fondatore e il motore del Provida e il referente di MAIS Onlus a Belem, ma il progetto continua a beneficio di tante famiglie indigenti della zona. Dal mese di luglio 2017 il Comune di Benevides, dove si trova la favela di Murenim, ha preso in comodato d’uso la scuola di proprietà del Provida ristrutturandola completamente e adeguando la struttura al funzionamento di una scuola materna ed elementare per i bambini poverissimi della zona in collaborazione con i membri del Provida.

OBIETTIVI

L’intervento di MAIS Onlus a Belem é volto all’accoglienza ed educazione di bambini di strada e ragazzi provenienti da famiglie disgregate o in condizioni di estrema povertà e all’assistenza e all’accompagnamento di alcune famiglie poverissime per mezzo del sostegno a distanza, assicurando loro una cesta basica di alimenti non deperibili, aiuti straordinari in caso di malattia e opportuni orientamenti a riguardo dell’igiene, salute, scuola e educazione dei figli.

TRAGUARDI

Dal 1987 ad oggi, MAIS Onlus ha sostenuto 160 bambini a Belem ai quali é stata garantita:
  • assistenza scolastica e ceste basiche mensili a bimbi e adolescenti del nordest paraense, una regione che si estende da Belem all’Oceano Atlantico, intervenendo, attraverso il PROVIDA, anche nei casi piú urgenti di salute;
  • doposcuola per alunni delle elementari e medie. La maggioranza di questi alunni proviene da famiglie con genitori che lavorano lontano da casa durante l’intera giornata. Il doposcuola prevede sostegno scolastico, nozioni di economia domestica, musica, canto, capoeira, pallavolo, calcio e la distribuzione di una merenda; insegnamento professionale per adolescenti e adulti mediante corsi di cucina, panificazione, taglio e cucito, infermeria, pittura di tessuti e arti varie;
  • costruzione di monolocali in muratura, per famiglie senzatetto, specialmente quando tali famiglie vengono espulse dalle terre della foresta per favorire l’impianto di grandi progetti industriali come miniere, centrali elettriche e fabbriche destinate a prodotti da esportare.

NECESSITA'

MAIS Onlus sostiene oggi 150 tra bambini e ragazzi. È possibile sostenere un ragazzo versando una quota mensile di 29 euro. Ciascuna quota garantisce il pagamento del materiale scolastico, le ceste alimentari mensili e le attività del centro. A causa della crisi economica mondiale, le somme che giungono dall’Italia riescono sempre meno a coprire tutte le spese e quindi non sono più attivi i corsi di insegnamento professionale e i doposcuola. E’ necessario cercare di mantenere costante il numero dei sostenitori o incrementarlo per poter consentire il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione locale e non perdere il lavoro svolto in 30 anni da Padre Savino.