In Madagascar l’autosviluppo è realtà

18 gennaio OPEN DAY a Roma: MAIS Onlus apre le porte della sua sede
23 Dicembre 2013
INVITO: prima festa di carnevale MAIS Onlus
3 Febbraio 2014
Mostra tutto

In Madagascar l’autosviluppo è realtà

Dopo l’impianto fotovoltaico, ancora progressi per la Fattoria Biologica in Madagascar: lo scavo dei canali per portare l’energia fuori casa, il restauro del cancello, la costruzione del serbatoio provvisorio, e l’impianto idraulico

ASPETTA | TRAPANO | VITE | MANAONA (buongiorno) I VELOMA (arrivederci)… cioè GRAZIE!
maisonlus_fattoria_idraulico2_web Madagascar In Madagascar l’autosviluppo è realtà maisonlus fattoria idraulico2 webQuesto è il miglior sunto che ci arriva da Jean François Ratsimbazafy – Referente locale in MADAGASCAR della Fattoria Biologica – a conclusione dell’obiettivo che ha portato negli scorsi mesi l’energia fotovoltaica ad Antsirabe!
Queste sono le parole che i ragazzi malgasci, in formazione come elettricista e come idraulico, hanno imparato dall’ingegnere Roberto Grimaldi, volontario MAIS Onlus, e Roberto da loro!

Queste sono le parole che hanno portato LUCE ed ENERGIA ad Antsirabe con un progetto di autosviluppo di successo!
Ci perdonerete l’orgoglio ma a riguardarsi indietro non se ne può fare a meno.

Tutto è partito meno di un anno fa nel febbraio del 2013 da un articolo pubblicato dal Presidente Modesto Sorrentino sulla rivista “Vita in campagna” presentando il progetto della Fattoria Biologica e dal grande entusiasmo che l’ingegnere Roberto Grimaldi ha dimostrato per il progetto, proponendo l’utilizzo dei panelli fotovoltaici per la Fattoria!

Dall’ultimo aggiornamento risalente a dicembre ancora molto è stato fatto: lo scavo dei canali per portare l’energia fuori casa, il restauro del cancello, la costruzione del serbatoio provvisorio, e poi tutto il lavoro idraulico.
E queste sono le parole che François ci manda per dire GRAZIE a Roberto per la sua «Sensibilità, accuratezza, esperienza, efficacia ed efficienza ma anche senso pratico e adattabilità».
 Per dire GRAZIE a tutti coloro che si sono attivati per inviare il container con i materiali e per produrre tutti i documenti necessari, e ancora GRAZIE a tutti i donatori per il loro sostegno e a tutti i volontari che si sono adoperati per molte iniziative di raccolta fondi.

“Ed oggi abbiamo questa energia, abbiamo questa luce. Di notte la casa della fattoria sembra un’isola illuminata e dal villaggio vicino l’effetto dell’illuminazione della casa immersa nel buio lascia un’impressione positivamente strana.
Per quelli che hanno la luce e l’elettricità ogni giorno sembra una cosa dovuta, ma per quelli che non ce l’hanno, genera una grande gioia, che dura.“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *